Rosa-Didonna

Rosa Didonna

Rosa Didonna discende da una famiglia di conti sulla cui stirpe si hanno notizie dal 1797 grazie ad alcuni scritti ritrovati nel tempo. Questa nobile famiglia inizialmente risiedeva a Torino e poi si è spostata in Puglia.
E’ Dama preso l’ CCC di Assisi  e Malta. Autrice di libri come “Omaggio a Fernand Legèr” edito Grafica 2P nel mese di Febbraio 2004 Noicàttaro (Ba); “Accendi l’Arte” edito Shena Bari Aprile 2006; “Teatro Storico Cittadino di Noicàttaro” edito da Grafica 2P Noicàttaro(Ba) con prima stampa 2 Giugno 2005 e ristampa, sempre edizioni Grafica 2P Noicàttaro(Ba), 26 Novembre 2006; “La Donna nella Globalizzazione”  edito Schena Bari Maggio 2008; “Arte la mia seconda pelle” edito da Messaggi Edizioni Cassano Murge (Ba) 5 settembre 2010. E’ Art Director della Galleria d’Arte Contemporanea Globalart Via Ugo Foscolo 29- 70016 Noicàttaro (BA) Italia.
Della sua arte ne ha parlato anche lo storico critico d’arte e di letteratura Pietro Marino. Rosa Didonna espone le sue opere in varie parti del mondo e alcune si trovano in posti prestigiosi come il Moma New York, al Palais de Tokyo a Parigi, al museo Nazionale d’arte Moderna e in altri prestigiosi luoghi. E’ un’artista dalla multiforme sfaccettatura di poliedricità. Ella si mette in gioco con un fluido da lei stessa creato divenendo capolavoro del passato e del presente-futuro, attraverso lo svecchiamento dell’Arte di nicchia. E’ scrittrice, poetessa, artista, performer sempre in costante ricerca. Nelle sue opere vi è una vera e propria contaminazione storica. La sua arte propone tematiche impegnate nell’ambito di ricerche psicologiche e sociologiche d’attualità, evidenziando le enigmatiche ambivalenze dell’esistenza contemporanea con fine intuitivo e introspettivo. Artista creativa, dipinge con tecniche innovative su supporti retinati, con colori spesso vivaci, geometriche textures, simili a particolari ingranditi di immagini mediatiche formate da minuscoli pixel, dando nel contempo piena espressività ai contenuti. La sua Arte si avvale di un linguaggio universale a 360° ed integra le varie culture del mondo. La sua vita diviene teatro e palcoscenico in cui la soggettività diventa oggettività identificandosi completamente nell’assoluto dell’Arte Concettuale.
Ha ricevuto il Titolo di “Accademico d’Onore  Diploma al Merito e Master of Art” presso il Master Imperiale Accademia di Russia Studio Rum Univesitas Sancti Nicolai, Mosca (RUSSIA). Dopo aver conseguito il Diploma di Ragioneria e aver seguito 4 anni al Corso di Laurea in Teologia. Ha puntato ad accrescere il suo bagaglio tecnico ad affinare sensibilità e conoscenza con la sua passione per l’arte, si laurea in Arti Decorative con Tesi sulla “Storia dell’Arte delle ultime tendenze” all’Accademia delle Belle Arti di Bari. Si specializza in Arte Grafica di Incisione con tesi sull’Anatomia Artistica. Attualmente ha prodotto e curato numerosi workshop in Finlandia, Museo Taiden di Oulu, e scuola Hönttämäen koulu, Oulu, Finlandia, Tokyo, Parigi, New York, Barcellona, Madrid. Carriera cinematografica: “Jolly” 2008 (ITALY) regia Carlo Stragapede, “La Zitella” 2010 (ITALY), regia Carlo Stragapede, “Piripicchio” 2010 (ITALY), regia Vito Giuss Potenza Max e “Le teste di legno” 2011 (ITALY) regia Massimo Valenzano Svrariati, film con il regista Mimmo Noviello e il regista Cirasole.  E’ stata pittrice, costumista e scenografa con Mario Monicelli, Pola Gasmae e Alessandra Muller.

Immagine con trasparenza
digital art
Immagine con trasparenza
digital art
Immagine con trasparenza
digital art
Seni
digital art
Senza titolo
tecnica mista 90x120 cm
La Geisha
tecnica mista 90x120 cm
Rosy Papessa
scultura 80x60x40 cm con carta di identità propria della scultura registrata